locandinametaphor2017.jpgQuali sono le cosidette competenze trasversali e il rapporto con le capacità individuali? Come si esprimono nei gruppi e nelle organizzazioni ?

Ecco le presentazioni svolte all’Università di Cagliari al convegno Competenze trasversali nella società della conoscenza.Presentazione Competenze Trasversali, complessità emozioni e partecipazione

Possiamo anche avere alcuni spunti su come operare quando abbiamo a che fare con un ambiente complesso rispetto ad uno semplice, complicato o caotico. Ed ancora, quali sono le intelligenze emotive e come gestire il tempo?LocandinaMetaphor2017.jpgE per concludere, come tutto questo impatta nelle organizzazioni e nei processi partecipati?

Sui temi partecipativi vedi : http://democraziadeliberativa.com

Presentazioni

C Crespellani P. Progettazione Innovazione e complessità v15 finale

Versione estesa Progettazione Innovazione e complessità v15 finale estesa light light

Documento complementare http://slideplayer.it/slide/2291132/

Silvano Tagliagambe :TAGA Competenze e Pensiero critico v2a  Tagliagambe presenta diverse riflessioni sul rapporto tra meccanismi inconsci e pensiero critico, il ruolo dei processi balistici /non balistici e il confine tra cognizione ed emozione. Il ruolo del confine emerge ancora nelle sue riflessioni. Affronta il processo di determinazione della decisione e il passaggio all’azione, condizionato più di quanto sembri già nelle fasi iniziali e il rapporto tra descrizione e misurazione e come le teorie quantistiche abbiano dato un impulso significativo nella differente impostazione delle misurazioni nel rappori con lo spazio e il tempo.

Ha affrontato il tema del ruolo emergente dei big-data a ridurre (o sostituire?)  il ruolo dei modelli della conoscenza. Affronta anche il ruolo delle illusioni cognitive e degli errori sistematici. Ricorda Popper e il ruolo della falsificazione come metodo cruciale per la conoscenza. Mette in evidenza l’importanza delle emozioni, in paricolare dell’ansia e della paura come meccanismi che, anche se nascono nella parte più profonda (amigdala) della cervello, trovano riscontro nelle aree dedicate alla coscienza.
Aggiunge le riflessioni legate alla mente estesa, al rapporto tra soggetto e ambiente, ove quest’ultimo è parte integrante nell’analisi di un qualunque sistema, contrariamente ai modelli tradizionali basati sui sistemi chiusi.

L’esplorazione di questi contesti trova nei modelli a rete significato particolare con l’inversione del peso delle relazioni rispetto ai nodi di cui è composta una rete, passando dall’ontologia degli oggetti all’ontologia delle relazioni . In questo modo si comprendono meglio le emergenze, ovvero quei fenomeni che non sono presenti ad un certo livello ma che appunto emergono nelle strutture superiori.

Roberto Crnjar :

Metafora_Crnjar  Scienza e Comunicazione tra verità e bugie: le scoperte della scienza e la percezione che ne ha l’uomo della strada mettono in evidenza problemi di comunicazione, ma anche malafede e finalità diverse dalla semplice diffusione del contenuto informativo. Ecco il video presentato https://youtu.be/JU2FzqD-l-g

Annunci