Coaching a scuola. Affiancamento, coinvolgimeto, maieutica per i genitori, un percorso denominato Genitori in Evoluzione. E’ capitato a Milano, nel Liceo Linguistico Manzoni, all’avanguardia su questo fronte (e non solo). Argomento: nuovi modi di comunicare con i ragazzi, per accogliere senza timore tutte le novità dell’ evoluzione verso il loro essere, dimenticando per un po’ il loro fare.
Coaching significa tanto, in questo caso per i genitori che, attraverso un percorso guidato dal team di Maieuticarete, hanno preso coscienza, analizzato e trovato soluzioni ai problemi quotidiani. Problemi come persone, come genitori, come cittadini immersi nel lavoro, nelle difficoltà personali e familiari, ma anche con potenzialità inespresse e che vanno riesumate e valorizzate.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Questo percorso si è articolato in un incontro generale per un apprendimento collettivo del metodo e dei punti chiave. Poi il team-coaching è partito con diversi gruppi ognuno composto da una dozzina di genitori.
Un percorso che ha previsto due incontri di tre ore a distanza di una settimana.
Ogni incontro aveva una prima fase di concentrazione sul proprio corpo e mente. Una sequenza di esercizi fatti insieme in gruppo per ritrovare l’equilibrio fisico e l’impostazione mentale idonei per l’incontro.
Poi, messi intorno ad un grande tavolo, uno dopo l’altro, spontaneamente ogni membro ha narrato le sue esperienze e, guidati dal metodo, si è analizzato il tema della comunicazione nel proprio contesto affettivo-relazionale, le dinamiche esistenti, i propri obiettivi e come perseguirli. E già nel giro di una settimana molte situazioni individuali si sono mosse verso la direzione desiderata.

Problemi di natura differente, che tocca il rapporto con se stessi a quello con i figli, con il lavoro. E’ uscito di tutto, ma soprattutto ognuno nel suo ha preso coscienza di quanto può migliorare il proprio benessere e come può riverberarlo nel sistema di relazioni con gli altri.
In parallelo si sono avviate alcune sessioni di coaching individuale ed ora si valuterà se estenderlo ad altri genitori e perchè no, anche agli insegnanti e ai ragazzi.
Daltronde in realtà di formazione di qualità, come in questo istituto, queste iniziative trovano il sistema scolastico e l’associazione genitori in prima fila “nell’innovazione umana”. Basta pensare a quanto è all’avanguardia l’iniziativa promossa dai genitori che valuta i docenti attraverso questionari somministrati ai genitori e agli studenti, aspetto chiave per migliorare costantemente le performances e la qualità dell’insegnamento e della didattica. Si capisce così che per i docenti l’innovazione didattica significa mettersi in discussione, migliorare costantemente, monitorare i risultati.
Un modo di concepire la valutazione non come mezzo per “giudicare” ma per identificare dove e come migliorare, perseguire risultati attraverso un lavoro critico individuale inserito però in un processo di gruppo. In un clima costruttivo orientato al benessere di tutti.

link a innovazione didattica

Annunci